Manca (Popolari Europei): "Ancora problemi con i parcheggi a pagamento nelle spiagge di Cabras. Il sindaco ci dia risposte" - LinkOristano
Mare

Manca (Popolari Europei): “Ancora problemi con i parcheggi a pagamento nelle spiagge di Cabras. Il sindaco ci dia risposte”

Il consigliere comunale di minoranza ha presentato un'interpellanza urgente

Parcheggi Cabras mare Sinis

Cabras

Il consigliere comunale di minoranza ha presentato un’interpellanza urgente

A Cabras continuano a far discutere i parcheggi a pagamento nella marina. Il consigliere comunale di opposizione, Antonello Manca, capogruppo dei Popolari Europei Autonomisti Sardi, ha presentato un’interpellanza urgente indirizzata al sindaco Andrea Abis, chiedendo, tra le altre cose, se e quante contestazioni sono state presentate dal Comune alla società umbra Sis per il mancato rispetto del capitolato.

Lo stesso Manca ha invitato il primo cittadino a rispondere per iscritto e a fornire copia del contratto d’appalto per la gestione dei parcheggi a pagamento nel Sinis.

“Siamo a inizio stagione”, scrive il consigliere di minoranza, “eppure sono già numerose le segnalazioni di malcontento delle persone che stanno frequentando (ancora per poco, a loro dire) le spiagge del Sinis. Le persone si trovano a perdere un mare di tempo per pagare il parcheggio”.

In particolare, il consigliere Manca ha invitato il sindaco a dare notizia di quanti ausiliari del traffico sono stati assunti per adempiere alla sorveglianza. Ad Abis ha chiesto anche come mai non tutte le zone sono costantemente presidiate dagli ausiliari del traffico; come mai gli ausiliari del traffico sono presenti solo dalle ore 9 alle ore 18 e non dalle ore 8 alle ore 20; quanti e dove sono posizionati ed esposti gli estintori nelle diverse aree; dove sono posizionati ed esposti a vista i quattro defibrillatori.

Antonello Manca
Antonello Manca

M anca ha sottolineato poi che la segnaletica di preavviso dell’area di sosta a pagamento sarebbe insufficiente dall’ingresso del campeggio di Is Arutas (verso il chiosco di Loi). Un’altra criticità fatta presente dal consigliere comunale è relativa invece alla segnaletica carente per le aree di sosta gratuita.

“Come mai”, chiede ancora l’esponente dell’opposizione, “i bagni a Is Arutas e Mari Ermi non sono aperti contemporaneamente? Durante la settimana, soltanto uno stabile resta aperto ed è usufruibile dai bagnanti”.

Inoltre, il capogruppo dei Popolari Europei Autonomisti Sardi ha voluto denunciare all’amministrazione comunale il ritrovamento di una siringa a S’Archeddu ‘e Sa Canna.  “Ennesima segnalazione di degrado”, conclude, “la foto scattata nella costa lascia poco spazio all’immaginazione”.

Siringa S'Archeddu e Sa Canna
La siringa abbandonata a S'Archeddu 'e Sa Canna

Mercoledì, 29 giugno 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email redazione@linkoristano.it

Più informazioni
commenta