In due parchi a riconoscere le piante sarde, nella Giornata mondiale della biodiversità - LinkOristano
Natura

In due parchi a riconoscere le piante sarde, nella Giornata mondiale della biodiversità

Fine settimana a Porto Conte e a Molentargius-Saline con la Società Botanica Italiana

Cagliari, parco di Molentargius
Uno dei percorsi nel Parco regionale Molentargius-Saline, tra Cagliari e Quartu

Cagliari

Fine settimana a Porto Conte e a Molentargius-Saline con la Società Botanica Italiana

La Giornata mondiale della biodiversità in Sardegna si celebra sul campo, grazie a un corso intensivo dedicato all’osservazione e al riconoscimento delle piante Parco di Porto Conte, ad Alghero, e nel Parco regionale di Molentargius-Saline, a Cagliari. Organizzano la Società botanica italiana e il Dipartimento di Scienze chimiche, fisiche, matematiche e naturali dell’Università di Sassari,

Dopo una prima giornata di attività teorica in modalità online, curata a livello nazionale dal gruppo di lavoro di Floristica, Sistematica ed evoluzione della SBI, oggi e domani sono previste attività pratiche di osservazione, raccolta e determinazione della flora spontanea dei nostri territori, supportate dai soci e docenti universitari di tutte le sezioni regionali.

Con questa iniziativa la Società Botanica Italiana si propone di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema della biodiversità, in particolare quella vegetale, favorendo l’interazione tra persone con competenze diverse e incentivando la scoperta dei nostri territori, sia quelli più remoti come montagne e foreste sia quelli più accessibili come zone costiere, agricole e aree urbane.

La Sardegna, con una flora spontanea costituita da circa 2.300 specie e sottospecie di piante vascolari, delle quali il 15% endemiche, rappresenta una delle aree più ricche e originali di tutto il Bacino del Mediterraneo. Questo enorme patrimonio naturale va conosciuto e fatto conoscere, per poterlo tutelare, gestire e valorizzare nel migliore dei modi.

A queste due giornate di attività della sezione sarda della Società Botanica Italiana parteciperanno circa 100 iscritti – di diversa estrazione ed età – che hanno risposto alla manifestazione d’interesse: studenti e docenti universitari ma anche professionisti e appassionati di botanica, che grazie alla guida di esperti locali avranno l’opportunità di avvicinarsi alla difficile arte del riconoscimento della flora.

Sabato, 21 maggio 2022

Grazie per aver letto questa notizia. Se vuoi commentarla, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email redazione@linkoristano.it

commenta