Ogni mese oltre 100 interventi per la Flema Soccorso, il servizio di emergenza nel Terralbese - LinkOristano
Sicurezza

Ogni mese oltre 100 interventi per la Flema Soccorso, il servizio di emergenza nel Terralbese

Fondata dal 2018, la cooperativa può contare su 5 volontari e 12 dipendenti

Generico maggio 2022
Ambulanze in attesa di una chiamata nella sede di Flema Soccorso, a San Nicolò d'Arcidano. Foto di Maurizio Frau

San Nicolò d’Arcidano 

Fondata dal 2018, la cooperativa può contare su 5 volontari e 12 dipendenti

Sono presenti sul territorio del Terralbese 24 ore su 24, svolgono servizi di emergenza per il 118 e di trasporto pazienti in ospedale o per visite di routine nei luoghi di cura. Li troviamo anche ai principali eventi del circondario, in tutte le manifestazioni sportive o feste che richiedono la presenza dell’ambulanza. E non si sono fermati nemmeno un giorno nel pieno della pandemia. Sono gli operatori di Flema Soccorso, una cooperativa attiva a San Nicolò d’Arcidano dal 2018.  

Con dodici dipendenti e cinque volontari, Flema Soccorso presta il suo servizio non solo nel Terralbese ma anche in altre zone dell’Oristanese e nel Medio-Campidano. “In media facciamo dai 100 ai 120 interventi al mese come servizio di emergenza del 118”, spiega Maurizio Frau, presidente di Flema Soccorso. “Quando usciamo, se la situazione si aggrava, diamo supporto alle ambulanze medicalizzate Mike 90 Oristano, Mike 85 Ales, Mike 80 San Gavino. Collaboriamo anche con l’elisoccorso”.  

Sono numeri alti quelli registrati da Flema Soccorso anche per i servizi secondari, come trasporti per visite programmate, dimissione di pazienti riceverati, accompagnamenti presso ospedali o cliniche. “Per questo tipo di servizi usciamo dalle due alle tre volte al giorno”, prosegue il presidente, “Ogni trasferimento prevede una tariffa. I servizi secondari sono attivi 24 ore su 24 anche nelle nostre sedi distaccate, a Guspini e ad Arborea”. 

Numerosi i mezzi a disposizione: “Abbiamo due ambulanze per il servizio di emergenza del 118, altre due ambulanze per servizi secondari e un Doblò con la pedana per il traporto di persone disabili”. 

Gli operatori di Flema Soccorso sono presenti in tante manifestazioni in cui la presenza del pubblico richiede garanzie di sicurezza. Le elenca Maurizio Frau: “Partite di calcio, campionati di rally, moto, biciclette, mountain bike e danza”. Ma non solo: “Facciamo anche corsi dimostrativi aperti alla popolazione”, aggiunge il presidente. “Stiamo organizzando due simulazioni di maxi emergenza, ad sempio per un incidente stradale. Saranno organizzate con la centrale operativa e parteciperanno i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Saranno esercitazioni aperte al pubblico, le faremo ad Arcidano e ad Arborea la prossima estate”, annuncia Maurizio Frau. 

Flema Soccorso è stata in prima linea durante il pieno della pandemia, senza sosta. “Abbiamo svolto i nostri servizi regolarmente. In particolare ad Arborea e a San Nicolò d’Arcidano, dove i Comuni avevano attivato una convenzione con noi. Siamo stati a disposizione per visite ai pazienti malati di Covid, siamo anche andati casa per casa case per capire se servisse aiuto”, racconta il presidente.  

“Un periodo molto duro”, ricorda Maurizio Frau: “Siamo stati fortunati, nessuno di noi è stato contagiato dal virus. Ma oltre alla fortuna, è stato decisivo il fatto di aver seguito attentamente tutti i protocolli sanitari”.

Generico maggio 2022
Alcuni operatori di Flema Soccorso in azione. Foto di Maurizio Frau

Lunedì 9 maggio 2022

commenta