Discarica sui monti di Morgongiori, il Comune si difende: "Solo un bando esplorativo" - LinkOristano
Ambiente

Discarica sui monti di Morgongiori, il Comune si difende: “Solo un bando esplorativo”

I privati hanno chiesto un indennizzo milionario per la mancata realizzazione del progetto

Morgongiori - Comune
Il municipio di Morgongiori

Morgongiori

I privati hanno chiesto un indennizzo milionario per la mancata realizzazione del progetto

Il Comune di Morgongiori si era limitato a dare la disponibilità di massima per la presentazione di progetti che potessero valorizzare economicamente l’ex cava di perlite a Serra Bingias. È questa la linea in Municipio, dopo la richiesta di danni avanzata dalla A&T Project, l’azienda che avrebbe dovuto realizzare la contestata discarica per rifiuti non pericolosi.

La società ha chiesto al Comune un risarcimento danni pari a 2 milioni e mezzo di euro per la mancata realizzazione del progetto, bocciato dal Servizio di valutazioni ambientali dall’Assessorato regionale Difesa Ambiente, a causa della presenza di vincoli di uso civico in parte delle aree individuate per il progetto.

Il Comune, però, replica  sostenendo di non avere nessuna responsabilità e punterà la difesa appunto sul fatto che si trattasse solo di un bando esplorativo.

Fra l’altro, c’è anche una questione di natura giurisdizionale: l’area sulla quale sarebbe dovuta sorgere la discarica non ricade unicamente nel territorio comunale di Morgongiori, ma anche in quello di Uras, la cui amministrazione non era mai stata coinvolta nella fase di presentazione del progetto.

Il tentativo di conciliazione, per il  quale è stato dato mandato all’avvocato Luca Casula, non è un’ammissione di responsabilità – spiegano in Comune – ma una normale procedura da seguire nella fase di avvio di questa controversia.

L’iter per la realizzazione del progetto era partito nel 2017. L’amministrazione comunale di Morgongiori puntava a una valorizzazione economica dell’ex sito di cava, concretizzata con una specifica manifestazione di interesse, per valutare proposte progettuali da parte di soggetti privati. Alla manifestazione aveva risposto la società di scopo A&T Project srl, costituita dalla Alpha 17 srl (sede in provincia di Udine) e dalle società Eurodemolizioni e Raccolta Ecologica, con sede legale a Nuoro e sede operativa a Oristano.

Nel settembre del 2018 il Comune di Morgongiori e la società avevano stipulato una “Convenzione per la concessione dell’ex area cava perlite Serra Bingias finalizzata alla valorizzazione delle aree in funzione produttiva ed occupazionale nel Comune di Morgongiori” e pochi mesi dopo – ad aprile del 2019 – era stato approvato dalla Giunta comunale il progetto di fattibilità tecnica ed economica della discarica. Poi, però, lo stop dal Servizio di valutazioni ambientali dall’Assessorato regionale Difesa Ambiente e ora la controversia a suon di carte bollate.

Giovedì, 31 marzo 2022

Più informazioni
commenta