Quattro fotografi raccontano Baressa, Baradili, Senis e Villa Sant’Antonio. A giugno il “Due Giare Expo” - LinkOristano
Sviluppo e turismo

Quattro fotografi raccontano Baressa, Baradili, Senis e Villa Sant’Antonio. A giugno il “Due Giare Expo”

Approvato il programma del Consorzio per il 2022: si parte a Pasqua con “Myland Cross Experience”

Consorzio Due Giare
La sede del Consorzio turistico Due Giare, a Villa Verde

Villa Verde

Approvato il programma del Consorzio per il 2022: si parte a Pasqua con “Myland Cross Experience”

Poche settimane fa era solo una dichiarazione di intenti all’atto dell’approvazione del bilancio di previsione, adesso è diventata ufficiale la programmazione 2022 per il Consorzio turistico Due Giare: il calendario di attività ha ricevuto il via libera dell’assemblea dei sindaci e degli amministratori locali nell’ultima riunione, all’unanimità.

“Siamo pronti a ripartire con determinazione e convinzione”, ha esordito il presidente del Consorzio Due Giare, Lino Zedda. “Il territorio e le nostre popolazioni hanno voglia di ritorno alla normalità. Rispetteremo comunque scrupolosamente tutte le normative anti-Covid, perché l’emergenza pandemia è ancora presente anche nella nostra Marmilla”.

Per il week-end pasquale è confermata la “Myland Cross Experience”, quattro giorni di camminate a piedi o in bici alla scoperta della Marmilla, con tanti eventi collaterali.

Dopo uno stop di due anni imposto dal coronavirus, il 21 giugno – equinozio d’estate –  ritornerà “Due Giare Expo”: tredici paesi in vetrina con i loro prodotti e piatti tipici, vini e tanta enogastronomia.

“Nel programma c’è anche la terza annualità del progetto fotografico A Banda, con quattro nuove comunità locali – Baressa, Baradili, Villa Sant’Antonio e Senis – raccontate dagli scatti di altri quattro giovani fotografi, grazie alla collaborazione con l’associazione Su Palatu Fotografia. Anticiperemo l’inaugurazione delle mostre fra maggio e giugno nei quattro paesi, in modo che durante tutta l’estate possano essere ammirate dai turisti presenti nel territorio”, ha annunciato sempre il presidente del Due Giare.

Un altro progetto punta a realizzare un’enciclopedia multimediale con le testimonianze degli anziani del territorio. Il Consorzio si mette a disposizione anche per l’animazione territoriale in vista della partecipazione ai bandi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: “Vorremmo creare una banca dati su tutte le imprese e le associazioni che operano nei diversi settori nei nostri comuni, permetterà partecipare in maniera più veloce ai bandi”, ha spiegato Zedda.

Si rinnoverà anche l’appuntamento con l’ipnosi regressiva, dal 12 al 19 giugno nel centro di produzione culturale “Move The Box” di Villa Verde. Dopo la prima esperienza dello scorso settembre, Mauro Russo, ipnotista e ipnologo, proporrà il progetto “Retreat esperienziale”, che ha come obiettivo migliorare la qualità della vita dei partecipanti al corso mediante un’analisi retrospettiva e introspettiva della propria esistenza.

Per sette giorni saranno utilizzate le tecniche dell’ipnosi regressiva su iscritti provenienti da ogni parte d’Italia, che avranno anche modo di gustare nella loro permanenza in Marmilla i prodotti enogastronomici di qualità del territorio. “Ipnosi ma anche valorizzazione delle nostre eccellenze”, ha sottolineato il presidente Zedda.

Sabato, 26 marzo 2022

commenta