Laconi alla Regione: "Bene lo sblocco delle assunzioni a Forestas. Ora si pensi anche al nostro territorio" - LinkOristano
Lavoro

Laconi alla Regione: “Bene lo sblocco delle assunzioni a Forestas. Ora si pensi anche al nostro territorio”

In 15 anni il centro del Sarcidano ha perso quasi 80 occupati nei cantieri dell'Agenzia

Generico febbraio 2022
Operai forestali al lavoro. Foto Agenzia regionale Forestas

Laconi

In 15 anni il centro del Sarcidano ha perso quasi 80 occupati nei cantieri dell’Agenzia

Più personale Forestas a Laconi. L’appello arriva dal sindaco Salvatore Argiolas, che ha scritto all’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, e ai dirigenti di Forestas. La richiesta arriva a pochi giorni dallo sblocco del turnover che permetterà all’Agenzia di assumere nuovo personale, grazie ai 46 milioni distribuiti su tre anni arrivati con la Finanziaria regionale.

Il sindaco Argiolas ritiene lo sblocco del turnover “il tema più importante nella lotta allo spopolamento delle zone interne”, tra quelli trattati in Finanziaria, perché “negli anni la presenza all’interno delle nostre comunità di personale dell’Agenzia Forestas ha assunto un’importanza sempre più pregnante e significativa, in primis nella dura lotta agli incendi delle zone boschive nei nostri territori, ma non solo”.

“Negli ultimi 15 anni però”, evidenzia ancora il sindaco di Laconi, “la presenza sul nostro territorio di Forestas è andata sempre più scemando, a causa per lo più di pensionamenti ma non solo”.

Il numero degli occupati presso i cantieri forestali a Laconi è passato in questo arco di tempo da 109 agli attuali 33. Un numero destinato a diminuire ancora, visti alcuni imminenti pensionamenti.

“Solo dal 2010 a oggi”, prosegue ancora Argiolas, “si contano 34 unità in meno che hanno determinato la restituzione di diversi ettari di terreno ed enormi difficoltà nella gestione di un agro complessivo di circa 13.000 ettari, specie in riferimento alla lotta contro gli incendi”. L’amministrazione comunale di Laconi conta quindi che vengano assegnati al proprio territorio gli operai forestali persi negli ultimi 12 anni.

Salvatore Argiolas
Salvatore Argiolas

“Da non sottovalutare poi”, scrive il sindaco di Laconi, “la circostanza che il personale dell’Agenzia Forestas gestisce attualmente il parco Aymerich, il più grande parco urbano della Sardegna, di proprietà della Regione (22 ettari), meta di migliaia di visitatori ogni anno. Un patrimonio inestimabile al quale si spera al più presto possibile possa aggiungersi il giardino privato”.

Per queste ragioni Argiolas insiste sulla necessità che “i cantieri forestali ancora esistenti nel territorio di Laconi vengano adeguatamente rivisitati e dotati di nuovo personale, di tutte le qualifiche, con particolare riferimento al personale Aib (Anti incendio boschivo). L’ultima assunzione infatti è oramai datata all’anno 2004”.

Lunedì, 28 febbraio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email redazione@linkoristano.it

Più informazioni
commenta