Il Distretto rurale cresce ancora e da Cabras lancia la sfida: rilanciamo la Vernaccia - LinkOristano
Sviluppo

Il Distretto rurale cresce ancora e da Cabras lancia la sfida: rilanciamo la Vernaccia

Interesse di amministrazione e imprese. Nuove iniziative a Terralba e a Oristano

Cabras Distretto rurale Gal Sinis

Cabras

Interesse di amministrazione e imprese. Nuove iniziative a Terralba e a Oristano

Cresce l’interesse e crescono  le adesioni al Distretto Rurale Sardegna Centro Occidentale. Ieri la presentazione a Cabras  col coordinamento  del Gal Sinis e del Flag pescando Sardegna Centro Occidentale, presieduti da Alessandro Murana, ma già si preparano due nuovi appuntamenti: venerdì 4 febbraio a Terralba, come anticipato  dal sindaco Sandro Pili, e a Oristano,  come annunciato  dal sindaco del capoluogo, Andrea Lutzu, probabilmente l’11 febbraio.

A Cabras, ieri, nei locali del Centro polivalente, messo a disposizione dal Comune, si sono registrare 63 presenze, alle quali vanno aggiunte le 59 presenze grazie alla diretta streaming (a Ghilarza le presenze erano state 36, ad Ales 56 e 30 nel collegamento streaming).  A dimostrazione delle aspettative verso  quella che tutti ritengono sia un’importante occasione di crescita del territorio.

E’ stato il sindaco di Cabras, Andrea Abis, anche nella veste di presidente dell’Unione dei Comuni Terre di Giganti, ad aprire l’incontro al Centro polivalente. Abis, dopo i saluti e ringraziamenti di rito, ha evidenziato  come già da tempo sia stata assunta dalla sua amministrazione la delibera che sancisce la partecipazione al nuovo Distretto rurale.

Una partecipazione ribadita in modo convinto anche nell’intervento del nuovo presidente della 3A Latte Arborea, Remigio Sequi. E così dal sindaco di Oristano Andrea Lutzu, che ha evidenziato la bontà del progetto e le importanti ricadute economiche che si potranno avere.  Lutzu ha dato notizia anche della delibera della giunta comunale, proposta dall’assessora alle attività produttive Marcella Sotgiu, per un’adesione convinta al progetto del Distretto rurale.

Giudizi positivi, quindi, da Paolo Mele, presidente di Confagricoltura Sardegna e di Confagricoltura Oristano, socio fondatore di “Sa Marigosa”, importante azienda operante nel settore agroalimentare dell’isola; così come da Mauro Contini, vicepresidente della Cantina Contini di  Cabras.

Così come interesse e apprezzamento sono stati manifestati da altri validi interlocutori che hanno portato il loro contributo all’incontro di Cabras e assicurato la loro disponibilità alla collaborazione nella progettazione. Tra questi esponenti del mondo sindacale, del mondo dell’istruzione, come il Consorzio Uno Università di Oristano, che tra i suoi corsi di laurea annovera quelli dedicati all’enologia, alle tecnologie alimentari, alla gestione dei servizi turistici.

In chiusura dei lavori, Alessandro Murana, presidente del Gal Sinis e del Flag pescando Sardegna Centro Occidentale, ha illustrato l’impegno che vede coinvolti anche il Gal Barigadu e il Gal Marmilla (rappresentati ieri a Cabras dai presidenti Pietro Arca e Renzo Ibba) nel percorso di costituzione del nuovo Distretto rurale.

Il presidente Murana ha espresso, tra l’altro,  la volontà  di ridare spessore e vita con questo progetto a un prodotto che per tantissimi anni ha caratterizzato la provincia di Oristano,  la Vernaccia. Una vera e propria sfida per ridare a questo vino il ruolo primario che  gli spetta nel proscenio nazionale.  Per tale ragione nei prossimi giorni saranno invitati tutti i comuni dell’areale della Vernaccia con l’obiettivo di aderire al Distretto rurale Sardegna Centro Occidentale e sviluppare anche questa rete di imprese.

Cabras Distretto rurale Gal Sinis

Sabato, 29 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email redazione@linkoristano.it

Più informazioni
commenta