Aveva in casa le armi ereditate da uno zio, ma non le aveva denunciate: arrestato dai carabinieri - LinkOristano
Cronaca

Aveva in casa le armi ereditate da uno zio, ma non le aveva denunciate: arrestato dai carabinieri

Nei guai un disoccupato di Terralba

Armi sequestrate Terralba
Le armi sequestrate a Terralba - Foto Carabinieri

Terralba

Nei guai un disoccupato

Aveva in casa le armi di uno zio morto nel 2000, ma non le aveva denunciate e i carabinieri lo hanno arrestato. L’uomo, di 56 anni, le cui iniziali sono L.R., disoccupato, residente a Terralba, è stato accusato dai carabinieri della stazione locale di detenzione abusiva di due fucili doppietta e delle relative munizioni, che sono stati sequestrati. Incensurato, il disoccupato è stato sottoposto al regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che si è svolta stamane.

Il giudice ha disposto  l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza.

I militari hanno ritrovato le armi nel corso di una perquisizione effettuata durante un servizio di controllo del territorio finalizzato a riscontrare lo stato di conservazione delle armi e la validità dei titoli di detenzione e porto.

Le armi erano custodite nell’abitazione dell’uomo. I fucili sono un Caucher St. Etienne calibro 12 e uno senza marca calibro 16. I carabinieri hanno ritrovato anche cinque cartucce calibro 12.

L’indagato ha ammesso  le proprie responsabilità, riferendo ai carabinieri  di non aver denunciato le armi per una dimenticanza.

L’uomo aveva preso possesso dei fucili quando era andato a vivere nella casa dello zio, legittimo detentore delle armi, deceduto nel 2000.

“Tale risultato”, si legge in una nota diffusa dall’Arma dei carabinieri, “è frutto della preziosa e costante attività informativa e di monitoraggio del territorio condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Oristano, costantemente impegnati nella prevenzione dei reati in materia di stupefacenti e di armi”.

Le armi sequestrate a Terralba bis

Martedì, 19 ottobre 2021

Più informazioni
commenta