Trovato morto in casa: la procura di Oristano apre un'inchiesta - LinkOristano
Cronaca

Trovato morto in casa: la procura di Oristano apre un’inchiesta

Indagini sul decesso di un pensionato di Terralba. Due giorni prima aveva fatto il vaccino contro il coronavirus

ambulanza 2

Terralba

Indagini sul decesso di un pensionato di Terralba. Due giorni prima aveva fatto il vaccino contro il coronavirus

La Procura della repubblica di Oristano ha avviato un’indagine sulla morte di un pensionato di 67 anni, Franco Ariu, trovato privo di vita venerdì scorso, nella sua abitazione di Terralba, dove viveva da solo. Lunedì è stata eseguita l’autopsia sulla salma dell’uomo e ora si è in attesa della perizia medico legale.

A quanto si è appreso, Ariu, che in passato non aveva sofferto di particolari patologie, mercoledì della scorsa settimana aveva completato il ciclo vaccinale ricevendo la seconda dose del vaccino Moderna. Il venerdì successivo ha iniziato ad avvertire dolori sempre più forti, intercostali, al petto e al braccio sinistro dove gli era stato iniettato il farmaco. Alle 8 del mattino si è recato al Pronto Soccorso dell’ospedale San Martino di Oristano per controlli, ma dopo gli accertamenti è stato subito dimesso e rinviato al medico di base.

Persistendo lo stato di malessere, poche ore dopo l’uomo ha chiamato il suo dottore, che gli ha prescritto un antinfiammatorio, la Tachipirina, consigliandogli di tornare al Pronto Soccorso nel caso in cui i problemi non si fossero risolti. Franco Ariu ha telefonato anche alla sorella aggiornandola sul suo stato di salute, ma nel prosieguo della giornata i tentativi di quest’ultima di contattare il fratello non hanno più ottenuto risposta.

Sempre più preoccupata, la donna e altri parenti hanno allora deciso di andare a controllare nella sua abitazione, e qui hanno fatto la tragica scoperta, scorgendo dalla finestra della cucina il sessantasettenne che giaceva esanime sul pavimento. Immediato l’allarme: sono accorsi i carabinieri della stazione di Terralba e i sanitari del 118, che però non hanno potuto che constatare il decesso del pensionato. Il suo corpo è stato messo sotto sequestro e la Procura di Oristano ha fatto eseguire l’autopsia.

Poi la restituzione della salma ai familiari e ieri il rito funebre. Il perito incaricato dalla Procura di Oristano dovrà ora determinarne le cause del decesso e accertare se possa essere stato in qualche modo dovuto ad una reazione avversa alla seconda dose del “Moderna”. L’inchiesta dovrà anche accertare se le cure nei confronti del pensionato siano state appropriate.

I familiari della della vittima hanno fatto sapere di non aver nulla contro la campagna vaccinale, ma di voler semplicemente capire cosa abbia determinato l’improvviso decesso. Per questo, attraverso il consulente legale e responsabile della sede di Cagliari, Michele Baldinu, si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini.

Mercoledì, 15 settembre 2021

Più informazioni
commenta