Incendi, via libera dal Governo allo stato di emergenza per la Sardegna - LinkOristano
Per sei mesi

Incendi, via libera dal Governo allo stato di emergenza per la Sardegna

Deliberazione del Consiglio dei ministri. Arrivano gli aiuti economici anche per Montiferru e Planargia

Incendio cuglieri santa caterina
L'incendio a Cuglieri visto da Santa Caterina

Roma

Deliberazione del Consiglio dei ministri. Arrivano gli aiuti economici anche per Montiferru e Planargia

Via libera allo stato di emergenza (per un periodo di 6 mesi) per gli incendi. Lo ha deciso ieri il Consiglio dei Ministri, che ha dato mandato alla Protezione civile di effettuare i primi interventi di messa in sicurezza del territorio. Tra le quattro regioni che riceveranno gli aiuti economici c’è anche la Sardegna, insieme a Sicilia, Molise e Calabria.

In Sardegna sono stati bruciati 20mila ettari ed evacuate centinaia di persone nei roghi scoppiati lo scorso luglio, che hanno colpito pesantemente soprattutto Montiferru e Planargia.

“È un primo passo per aiutare i territori”, ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli. “Il governo è vicino alle imprese maggiormente colpite, lavorando al contempo a misure di prevenzione più efficaci e pene più severe per i piromani che hanno fatto questo scempio al territorio”.

“Questo significa più risorse per i territori colpiti, ma significa soprattutto non lasciare soli quei cittadini che hanno avuto danni ingentissimi, che hanno perso la casa, l’azienda, il bestiame, i sacrifici di una vita”, ha aggiunto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, annunciando di essere al lavoro all’interno della Conferenza Stato-Regioni “per favorire una sinergia e una collaborazione per una prevenzione più forte in vista della prossima stagione”. Gelmini ha parlato anche di sanzioni più pesanti per i piromani.

“Un segnale di attenzione, di sensibilità e di tempestività da parte del Governo”, ha definito il provvedimento il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas.

“Un provvedimento che consente erogazione di fondi di ristoro in tempi rapidi, come richiesto dalla Sardegna per riavviare le attività produttive danneggiate. La giunta”, ha ricordato il presidente Solinas, “aveva immediatamente approvato la dichiarazione di stato di emergenza regionale, avviando l’iter con il Governo che ha risposto prontamente”.

“Sostengo in modo assoluto l’orientamento tracciato dal Governo indirizzato ad inasprire le pene per i piromani”, ha concluso il presidente Solinas. “Sono fondamentali la prevenzione e l’azione investigativa svolta dal nostro Corpo Forestale regionale, che anche oggi ha portato all’arresto di un incendiario, il quinto quest’anno, mentre sono 39 le persone denunciate e 1.000 gli interventi effettuati sul campo”.

Venerdì, 27 agosto 2021

commenta