Incendi, promessa non mantenuta (per ora): in Consiglio regionale niente via libera ai ristori - LinkOristano
Cronaca

Incendi, promessa non mantenuta (per ora): in Consiglio regionale niente via libera ai ristori

L'amarezza del consigliere e sindaco di Santu Lussurgiu Diego Loi: "Una sconfitta delle istituzioni"

Cuglieri - capannone distrutto incendio - Vanna
Il Consiglio regionale della Sardegna

Cagliari

L’amarezza del consigliere e sindaco di Santu Lussurgiu Diego Loi: “Una sconfitta delle istituzioni”

Non arriva nel Consiglio regionale della Sardegna il provvedimento necessario a stanziare i 20 milioni di euro promessi una settimana fa a Cuglieri dal presidente della Giunta, Christian Solinas, ai sindaci dei comuni della Planargia e del Montiferru devastati dagli incendi di fine luglio. All’ordine del giorno dell’Aula, fra le proteste dell’opposizione, c’è solo il disegno di legge di assestamento di bilancio, che fotografa la situazione dei conti regionali e mette alcune pezze per risponde a rilievi del Mef. Il Consiglio, come riferisce l’Agi, potrà approvarlo prima del giudizio di parificazione della Corte dei Conti.

“Per me è una grave sconfitta delle istituzioni”. Dai banchi dell’opposizione Diego Loi, consigliere dei Progressisti e sindaco di Santu Lussurgiu, paese fra i più segnati dalle fiamme, esprime delusione per il rinvio del testo coi sostegni alle comunità dell’Oristanese.

“Quando tornerò nel territorio mi chiederanno: cos’avete fatto? E io dirò che non c’è ancora un provvedimento, che non so quando arriverà né quali contenuti avrà nel dettaglio”, ha detto Loi, rivolto, in particolare, ai colleghi della maggioranza di centrodestra.

Diego Loi
Diego Loi

“Lo dovrete dire voi ai comuni di Bonarcado, Cuglieri, Santu Lussurgiu, Flussio, Sagama, Villaurbana, Villa Verde, Usellus, Sennariolo, Tresnuraghes”, ha detto proseguito il consigliere regionale progressista, “a comunità di diverse decine di migliaia di persone, che il Consiglio regionale non sta dando le risposte promesse. Lo direte voi ai sindaci che in questi giorni si arrabattano per porre rimedio in via d’urgenza agli eccezionali interventi cui si deve far fronte per mitigare il rischio idrogeologico, soprattutto in caso di piogge”.

“State tranquilli”, è intervenuto in risposta il consigliere sardista Giovanni Satta. “I soldi arriveranno ma cominciate a programmarli. Non c’è l’urgenza di darli oggi, con tutto il rispetto per le popolazioni”.

“Se anche il provvedimento sui sostegni arrivasse dopo 30 giorni dalle dichiarazioni del presidente Solinas, sarebbero comunque ristori immediati”, ha dichiarato, nel suo intervento in Aula, l’assessore regionale alla Programmazione, Giuseppe Fasolino. “Voglio vedere se arriveranno prima i ristori della Regione o quelli del governo”.

Giuseppe Fasolino - Programmazione e Bilancio
Giuseppe Fasolino

Leggi anche: Mura (Fdi): “Ritardi colpa della minoranza. Loi specula alle spalle della sua gente”

Il M5S attacca: “I 20 milioni di euro promessi, solo uno slogan elettorale”

Mercoledì, 11 agosto 2021

Se ritieni che questa notizia possa essere integrata con ulteriori informazioni o con foto e video inviaci un messaggio al numero Whatsapp 331 480 0392

commenta