Riaperto il Pronto soccorso dell'ospedale di Oristano, dopo l'emergenza covid - LinkOristano
San martino

Riaperto il Pronto soccorso dell’ospedale di Oristano, dopo l’emergenza covid

Le operazioni di accettazione dei pazienti direttamente nelle ambulanze per evitare nuove chiusure

Pronto soccorso osepdale san martino Oristano

Oristano

Le operazioni di accettazione dei pazienti direttamente nelle ambulanze per evitare nuove chiusure

Il Pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Oristano ha riaperto del tutto in serata, dopo la chiusura disposta ieri per i malati non – covid, a causa della presenza nel presidio di sette pazienti positivi al coronvirus.

L’Assl di Oristano ha comunicato che  che l’attività è tornata a pieno regime, successivamente ai necessari interventi di sanificazione dei locali del presidio.

Anche il servizio 118 ha ripreso a inviare le ambulanze al San Martino  di Oristano, dopo una parentesi di quasi 24 ore, durante le quali i mezzi di soccorso sono stati dirottati soprattutto sull’ospedale di San Gavino.

A quanto si è appreso per garantire la sicurezza dei pazienti il personale del Pronto soccorso eseguirà il cosiddetto “triage”, le procedure di accettazione dei pazienti, direttamente sulle ambulanze, in modo tale da preservare gli spazi del presidio del San Martino, evitando i rischi di una possibile nuova chiusura, in caso di presenza di positivi al coronavirus.

Una soluzione operativa adottata nell’attesa che si possano definire i ripristini delle vecchie procedure  organizzative del sistema sanitario territoriale, venute meno nelle scorse settimane a causa del blocco quasi totale dei contagi. Uno scenario, cambiato radicalmente in questi ultimi giorni, con un preoccupante recrudescenza della pandemia da coronavirus.

Al momento i pazienti affetti dal covid  che risiedono in provincia di Oristano e hanno necessità di cure ospedaliere vengono inviati negli ospedali  attrezzati di Cagliari, il Binaghi in particolare, dove si sta riattivando un secondo reparto, chiuso anche questo nel periodo scorso per la mancanza di ricoveri.

Giovedì, 22 luglio 2021

 

Più informazioni
commenta