"Due Distretti rurali sono troppi, non disperdiamo le energie" - LinkOristano
Dibattito

“Due Distretti rurali sono troppi, non disperdiamo le energie”

Da Emanuele Cera un invito alla coesione per lo sviluppo dell'Oristanese

Arborea - attrezzatura pescatori - Foto Gabriele Spanu

Interventi
Da Emanuele Cera un invito alla coesione per lo sviluppo dell’Oristanese

È positivo che il mondo economico e produttivo abbia accolto con entusiasmo la proposta di far nascere nell’Oristanese due Distretti rurali, ma sarebbe meglio superare una progettualità divisa fra due iniziative, entrambe sicuramente valide. Lo dice il consigliere regionale di Forza Italia Emanuele Cera, preoccupato da “difficoltà operative che alla fine possano non portare una o entrambe a conseguire un risultato positivo, viste alcune sovrapposizioni territoriali assolutamente inopportune. Sarebbe un risultato comunque negativo per una parte dei territori”.

Cera suggerisce che “le parti si incontrino e riescano a fare una sintesi, in una proposta unitaria che veda le imprese e le associazioni di categoria del mondo produttivo, assieme alla generalità dei Comuni, Unioni dei Comuni, i 4 Gal e il Flag in un unico progetto di respiro provinciale”. Perché in questo modo sarebbe più facile “offrire al sistema produttivo locale gli strumenti adeguati per rafforzare le produzioni, qualificare l’offerta e cooperare attraverso le filiere che i distretti rurali intendono promuovere, nei mercati regionali, nazionali e internazionali”.

“Con questo spirito di coesione”, Cera si impegna a lavorare per “soluzioni inclusive che vedano la partecipazione di tutti i territori alla pari”, riunendo attorno a un tavolo i promotori dei due Distretti rurali – Sardegna centro occidentale e Giudicato di Arborea – “affinché non si vanifichi questa straordinaria opportunità a beneficio delle imprese del territorio”.

Emanuele Cera 1
Emanuele Cera

Il consigliere di Forza Italia ha apprezzato comunque “l’originalità della integrazione progettuale per la costituzione di un distretto rurale della pesca e dell’agricoltura. Un segnale importante per valorizzare al meglio la vocazione del territorio e questi due importanti settori produttivi”.

Sabato, 26 giugno 2021

Se ritieni che questa notizia possa essere integrata con ulteriori informazioni o con foto e video inviaci un messaggio al numero Whatsapp 331 480 03 92

Più informazioni
commenta