Latte: ecco le richieste di Arborea e le promesse del ministro - LinkOristano
Provincia

Latte: ecco le richieste di Arborea e le promesse del ministro

Bilancio della missione del responsabile dell'agricoltura Patuanelli, accompagnato dalla viceministra al Mise Todde

Arborea - visita ministro e viceministra

Latte: ecco le richieste di Arborea e le promesse del ministro
Bilancio della missione del responsabile dell’agricoltura Patuanelli, accompagnato dalla viceministra al Mise Todde

Il ministro Patuanelli e la viceministra Todde in visita allo stabilimento della 3A di Arborea

Sostegno del cambio generazionale e formazione, agevolazioni della produzione e impiego del biogas e interventi che riescano a mitigare il considerevole aumento dei costi di produzione e quelli di trasporto. Sono alcuni dei temi posti all’attenzione del ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli e della viceministra dello sviluppo economico Alessandra Todde dal presidente Gian Filippo Contu e dai vertici della cooperativa 3A Latte Arborea, con oltre 250 soci, divenuta uno dei primi cinque gruppi del settore del latte vaccino in Italia. Patuanelli e Todde stamane hanno visitato il moderno stabilimento, dotato delle più avanzate tecnologie di produzione nel campo agroindustriale, improntate ai più rigidi parametri di sicurezza alimentare. Presenti anche il parlamentare del movimento 5 stelle Luciano Cadeddu, l’Assessora regionale dell’Agricoltura Gabriella Murgia, il consigliere regionale Alessandro Solinas (M5S), oltre alla sindaca di Arborea Manuela Pintus.

“Abbiamo scelto di organizzare questa visita istituzionale perché volevamo incontrare e confrontarci con gli agricoltori, gli allevatori, i produttori sardi, con chi ogni giorno si impegna nello sviluppo agricolo e industriale della Sardegna”, hanno dichiarato in una nota congiunta il ministro Stefano Patuanelli e la viceministra al Mise Alessandra Todde a margine della visita all’azienda. “Abbiamo scelto di visitare l’azienda 3A di Arborea – che è riuscita a svilupparsi nel tempo mantenendo intatta la qualità dei suoi prodotti – perché grazie alla tecnologia avanzata e all’enorme capacità produttiva possiamo definirla un’avanguardia a tutti gli effetti, sia a livello nazionale che Europeo. Il Movimento 5 stelle è una forza politica che vuole parlare ai lavoratori, alle imprese, ai cittadini, interagendo ogni giorno con chi si impegna a supporto delle filiere e dello sviluppo complessivo del sistema Paese”.

“Quello di oggi è un incontro importante per conoscere da vicino le realtà produttive del territorio e aprire nuove strade per dare respiro al settore – ha spiegato in apertura il presidente della 3A Gianfilippo Contu – “Crediamo che il sistema cooperativo sia centrale per il settore ma lavoriamo a stretto contatto con le altre realtà perché riteniamo che le imprese, insieme, possano far meglio sistema per stare sui mercati, anche in un periodo come questo particolarmente difficile e complesso a causa della pandemia”.
Il presidente Contu ha poi illustrato nella sua relazione la struttura aziendale del Gruppo Arborea, gli obiettivi e gli investimenti.

Un richiamo alla semplificazione è venuto, invece, dal presidente della Banca di Arborea Luciano Sgarbossa. “Gli interventi a favore del comparto produttivo per essere efficaci hanno necessità di una burocrazia più snella”, ha affermato il presidente Sgarbossa. “Oggi ci si trova costretti ad affrontare complesse procedure burocratiche che penalizzano fortemente le imprese”.
“La filiera corta – ha affermato dal canto suo il ministro Patuanelli durante la visita allo stabilimento – è garanzia per i produttori in uno dei settori in cui creare distintività è più difficile. Il latte sta diventando sempre più come una commodity ed è molto forte la competizione con altri Paesi dove i costi di produzione sono più bassi. In questa filiera è necessario garantire reddito ai produttori ma anche rafforzare la logistica soprattutto per i prodotti freschi e freschissimi. Da qui la convinzione che sia necessario puntare su contratti di filiera e sulle agroenergie”.

“La micro dimensione aziendale – ha aggiunto Patuanelli – oggi più che mai è un problema se non è inserita in un contesto di filiera. Si deve distribuire bene il reddito nella filiera e creare distintività. Guardiamo al futuro con ottimismo nonostante le difficoltà storiche, in particolare nella filiera del latte. Troppo spesso il prezzo alla stalla è più basso dei costi di produzione, anche se questo spesso è una necessità per le aziende – ha concluso il ministro delle Politiche Agricole – dobbiamo lavorare su queste dinamiche per far stare sul mercato le nostre aziende”.

Leggi anche Patuanelli sul prezzo del latte ovino: “Tornerò per trovare soluzioni”

Lunedì, 14 giugno 2021

commenta